I vulcani restano vulcani

Ci sono anime silenziose, che camminano in punta di piedi per lunghi, lunghissimi anni.
Amine almente delicate da non lasciare impronte al loro passaggio.
Ma dentro hanno urla che devastano più degli uragani, e quando quelle anime tolgono il sigillo al loro silenzio, la forza della natura piega il fluire naturale degli eventi.
Tutto ciò che prima era al sicuro, all’improvviso non lo è più, e quella cima meravigliosa che si stagliava contro il blu del cielo, si fa più livida della notte.Il silenzio di quelle anime diventa così lava densa, che ricopre con il suo livore, tutto ciò che incontra sul suo cammino.Fino a quando anche l’ultimo lapillo si posa lieve, e la pace torna insieme al suo placido silenzio.I vulcani restano vulcani.
Mai sottovalutarli.

I miei diavoli

I diavoli bussano alla mia porta.
Aprirò, come sempre.

Inutile scappare, meglio lasciare che entrino.
Che siedono pure a banchettare per tutto il tempo che sarà loro necessario per sentirsi sazi.
Ne uscirò livida?
Sicuramente.
E succede che se vivi con i diavoli, diventi più diabolica..
Ognuno ha i propri demoni e i propri santi.
Ho più tormenti che preghiere, più domande che risposte, più affanni che serenità.

Sono Alemar, e va bene così.